I gatti di Hemingway in tribunale

Ingabbiate i gatti di Hemingway! Lo ha ordinato il Dipartimento dell'Agricoltura americano alla società che gestisce la casa museo dello scrittore sull'isola di Key West, al largo di Miami, in Florida. Circa 50 gatti che da decenni poltriscono e si riproducono nella storica residenza dove Hemingway scrisse Per chi suona la campana, sarebbero i diretti discendenti del grosso gatto ritratto in una celebre foto mentre cammina sornione sui fogli dello scrittore. La controversia tra autorità federali e gestore della casa museo va ormai avanti da anni. Al Dipartimento dell'Agricoltura ritengono che i piccoli felini, considerati parte integrante del museo, devono essere recitanti, «contenuti» ed adeguatamente sorvegliati. Mike Morawski, la cui famiglia possiede e gestisce la casa museo dal 1961, non ci sta e rivendica piena libertà di movimento per i gatti. Della controversia si occuperà un tribunale federale.