I genitori di Marta Russo citano per danni l’ateneo

La famiglia di Marta Russo citerà per danni l’Università di Roma La Sapienza, dove il 9 maggio di dieci anni fa Marta fu uccisa da un colpo di pistola. «Ci sembrava giusto citare per danni l’Università - ha spiegato Aureliana Iacoboni Russo, mamma della vittima - perché riteniamo che l’Università doveva controllare ed essere più vigile nei confronti di quei due, che pur non essendo strettamente dipendenti, comunque vi lavoravano all’interno. L’Università non deve consentire che delle armi circolino liberamente all’interno dell’ateneo».