I genovesi fanno i turisti e guardano la città dal porto

Guardare la città dal mare, visitando il porto come non lo si è mai visto prima. Sarà possibile domani, in occasione della manifestazione «Port Day», festa nazionale dei porti italiani promossa da Assoporti e dalla Comunità Europea con la finalità di aprire al pubblico, attraverso eventi e manifestazioni culturali, gli spazi portuali di una ventina di città. E anche Genova - come potrebbe essere diversamente? - si offre agli sguardi indiscreti dei proprio cittadini, per ben due giornate. Domani e anche sabato 23 maggio alcuni battelli speciali per visitare il porto saranno messi a disposizione dei genovesi-turisti: al mattino si potrà arrivare fino al Voltri Terminal Europa, al pomeriggio fino alla foce del Polcevera. Sempre sabato prossimo Palazzo San Giorgio, sede dell’Autorità Portuale, sarà aperto al pubblico in via eccezionale. Oltre ia saloni più famosi e di grande valore storico, si potranno visitare anche spazi interni che dalle 10 alle 18 saranno a disposizione del pubblico. Ogni sala avrà a disposizione un totem esplicativo dello spazio da visitare.
I battelli per visitare il porto di Genova partiranno al mattino alle 10 e al pomeriggio alle 15 di domani, mentre sabato ci sarà un viaggio in aggiunta al pomeriggio alle 17 ma solo fino a Sampierdarena. Inoltre l’Autorità Portuale di Genova in collaborazione con il MUma galata Museo del mare ha promosso una mostra personale di Giuliano Tomaino, artista ligure da sempre legato alla poetica del mare, dal titolo «Le acciughe fanno la palla», che si svilupperà tra Palazzo San Giorgio e il Museo del mare. Tutte le iniziative sono gratuite.