I Gesuiti vietano la Messa in latino

A Sanremo si possono cantare le canzoni sui gay, su Saffo, sulla rivoluzione, ma non si possono cantare le Messe in latino. Il caso è stato sollevato ieri in Comune, mentre alla sala stampa dell'Ariston Roof andavano in scena le solite polemiche sul calo di ascolti, sulle canzoni inedite o meno e sullo spostamento del Festival a Roma. La situazione è seria e rischia di causare un vero scontro in città ma non solo. Tutto ha avuto inizio lo scorso 7 luglio quando il Papa aveva disposto la possibilità di celebrare nuovamente la Santa Messa tradizionale in latino. Condizione necessaria era la richiesta di un gruppo di fedeli composto da almeno 30 persone. (...)