I Giochi della gioventù per combattere l’obesità

I Giochi della Gioventù, edizione 2007, sono stati presentati ieri nella sede del Cus, alla presenza del presidente del Coni provinciale di Genova, Carlo Antonio Nicali. «In verità - ha spiegato Nicali - i giochi stanno andando avanti da qualche mese, per la precisione da gennaio, con il coinvolgimento delle scuole elementari e delle secondarie di primo grado. Ogni scuola ha organizzato, e per questo ringrazio tutti gli istituti genovesi e il Ministero della Pubblica Istruzione, dei giochi al suo interno, dai quali si passerà poi alla fase finale della kermesse che è prevista per due giorni, il 31 maggio e il 1º giugno alla Fiera del Mare di Genova in occasione proprio della Festa della Gioventu».
Nicali ha sottolineato inoltre:«Questa volta i giochi non sono stati impostati su vere e proprie discipline agonistiche, ma su attività ludiche basate su esercizi di attività motoria propedeutici all'attività sportiva vera e propria». «Questo perchè - ha aggiunto - lo scopo del progetto è quello di sensibilizzare i ragazzi all'attività fisica, lasciandoli poi liberi di optare per la disciplina sportiva che più li appassiona».
«I ragazzi d'oggi - ha concluso - soffrono al 12% di obesità e al 30% di sovrappeso; sono sedentari, seduti a scuola o a casa davanti ad un videogioco. Per questo il Coni ha voluto fortemente questo progetto nazionale per stimolare i ragazzi ad abbandonare la sedentarietà per dedicarsi ad una sana vita all'aperto».