I giovani designer «in vetrina» nei musei

La «dose quotidiana di buon umore», il baccello-bomboniera, lo specchio flessibile, sono alcuni dei 7 progetti vincitori del concorso nazionale «Dabxgai» per giovani artisti e designer, presentato ieri alla Triennale. Il concorso, organizzato dall’associazione Giovani artisti italiani in collaborazione con l’assessorato al Tempo libero di Palazzo Marino e con la Direzione generale per l'architettura e l'arte contemporanea del ministero dei Beni culturali ha l’obiettivo di selezionare oggetti di giovani tra i 18 e i 35 anni e offrire loro nuovi sbocchi professionali incentivando la progettazione di oggetti d’arte e di design. «E' interessante notare come i giovani creativi - ha detto l’assessore al Tempo libero Giovanni Terzi - vadano oltre l’aspetto estetico per avvicinarsi all’uso quotidiano degli oggetti e ai bisogni della gente. Milano sta dimostrando di avere grande attenzione alla creatività giovanile: il rilancio della Fabbrica del vapore come nuova Triennale dei giovani ne è una chiara testimonianza».