I giovani Fusione, lite nella notte. An accusa Fi: «Noi preparati, voi...»

E nella notte, sul nome di Annagrazia Calabria, si spaccano i giovani del Pdl. I ragazzi di Azione giovani e quelli di Forza Italia erano riuniti in una assemblea delicatissima per decidere le procedure di fusione. In ballo il simbolo (la fiaccola?), il nome (Giovani per la libertà?) e le quote, che si sarebbero dovute attestare sul 50%-50%. A un tratto Michele Pigliucci, dirigente nazionale (Colle Oppio) spiega che «bisogna essere sinceri», che «i giovani di Azione giovani sono diversi», «preparati» e non precettati «in virtù di criteri non meritocratici come la Calabria». Indignato Francesco Pasquali (nella foto), leader degli azzurrini si alza e se ne va. Subito dopo, tutti gli altri di Forza Italia lo seguono, ignorando i tentativi conciliatori di altri due dirigenti di Ag, Francesco Sotero e Andrea Putzu. Un solo azzurrino, Andrea Morbelli, spiega che l’offesa è grave. Fusione a rischio?