I giudici inglesi mettono in soffitta la parrucca

A
partire dal prossimo ottobre, tutti i giudici delle cause
civili e di diritto familiare rinunceranno alla parrucca, che
per tre secoli ha simbolizzato l’autorità della corte

Londra - Giudicate polverose e antiquate, le parrucche dei magistrati britannici vanno in soffitta. A partire dal prossimo ottobre, tutti i giudici delle cause civili e di diritto familiare rinunceranno alla parrucca, che per tre secoli ha simbolizzato l’autorità della corte.

Il nuovo look Il nuovo abbigliamento - una semplice tonaca, nera come di rigore, e con al collo due semplici bande verticali di colori diverso, a seconda del livello di carriera - è stato presentato alla stampa dal Lord Chief Justice, massima istanza giudiziaria del Paese, Lord Phillips of Worth Matravers, principale ispiratore del nuovo "aggiornamento" sartoriale. Le toghe - che hanno un aspetto più moderno, stilizzato e probabile, simile a quelle dei colleghi continentali - sono state disegnate da una stilista, Betty Jackson, che le ha disegnate dopo lunghe consultazioni con un gruppo di giudici che ha lavorato gratis, essendo amica della moglie di un giudice d’appello. Fermi alla tradizione, invece, gli avvocati che al momento sembrano intenzionati a conservare la parrucca quando compariranno alla Camera dei Lord, nei tribunali d’appello e davanti all’Alta Corte.