I giudici negano la scarcerazione a Gavrila

Il romeno Oltean Gavrila resta in carcere anche per lo stupro di una studentessa di 22 anni avvenuto nel parco del Pigneto nel luglio scorso. Lo ha stabilito il tribunale del riesame. Gavrila, a Regina Coeli dallo scorso marzo insieme con il connazionale Ionut Jean Alexandru per la violenza sessuale del giorno di San Valentino alla Caffarella (episodio ammesso da entrambi gli indagati), aveva impugnato l’ordinanza emessa nei suoi confronti per l’episodio del Pigneto sostenendo di non esserne l’autore. Ma ad incastrarlo, per il pm Vincenzo Barba, sono i risultati dei test del dna eseguiti sui reperti. Non solo, Gavrila si sarebbe anche vantato di quello stupro con alcuni connazionali. Per lui si prospetta ora una richiesta di giudizio immediato ed analoga iniziativa potrebbe essere presa dalla Procura anche per il caso della Caffarella.