Per i giudici occupare la casa non è reato

L’occupazione abusiva di una casa popolare non costituisce reato se chi la compie agisce perché spinto da uno stato di reale e grave indigenza. L’occupazione si configura insomma come una sorta di «legittima difesa». La sentenza della Cassazione è destinata a sollevare un polverone provocando reazioni opposte. Favorevoli da parte del centrosinistra e soprattutto della sinistra radicale. Decisamente contrari invece i rappresentanti della Casa delle libertà che parlano invece di una sentenza che «tutela l’illegalità».