I giudici su Alex e Martina: «Coppia di pervertiti amanti»

«Pervertiti amanti», che coltivavano una relazione «torbida». I giudici dell'undicesima sezione penale del Tribunale, presieduti da Elena Bernante, non fanno sconti ad Alexander Boettcher e Martina Levato. Nelle 250 pagine di motivazioni - depositate ieri - alla condanna del broker immobiliare a 23 anni di carcere (il cumulo delle pene è di 37 anni) arrivata il 30 marzo entrano nelle dinamiche dell'ormai ex «coppia dell'acido». Dinamiche che hanno portato alle terribili aggressioni con lo scopo di sfigurare i giovani che avevano avuto flirt con la ragazza. Riconosciuta inoltre l'associazione per delinquere, il cui terzo membro sarebbe il complice Andrea Magnani. Nei video visti in aula, si legge, i «pervertiti amanti sghignazzano felici» mentre lui «letteralmente strappa la testa a diverse galline». I due avevano «un torbida e difficilmente decifrabile relazione sentimentale» e a lui è stata applicata la condanna massima perché non ha manifestato alcun «sintomo di pentimento». CBas