I grandi club chiedono alla Fifa 860 milioni

Ottocentosessanta milioni di euro: tanto ha chiesto alla Fifa il G-14, l'organismo che raggruppa i più importanti 18 club europei che pretendono un risarcimento per gli infortuni subiti negli ultimi 10 anni dai giocatori convocati nelle varie nazionali. La richiesta è stata formulata davanti alla corte di Charleroi, in Belgio, dove si è svolta l'udienza preliminare della causa intentata dal club locale. Lo Charleroi pretende dalla Fifa un risarcimento di 1,25 milioni di euro per l'infortunio che un suo tesserato, il marocchino Adelmajid Oulmers, ha subito nel 2005 in un match disputato con la nazionale. Il giocatore, tornato in Belgio con un ginocchio lesionato, rimase lontano dai campi per 7 mesi. Il G-14 «ritiene che le regole con cui la Fifa controlla lo status e il trasferimento dei calciatori sia illegale» e ipotizza «da parte della Fifa un abuso di posizione dominante».