I green lombardi «chiudono» in bellezza

Lo scorso 22 giugno si è svolta l’ultima tappa lombarda per l’edizione 2006 del Corporate Golf Challenge. Un finale in bellezza per una regione che quest’anno ha fatto il pieno: le gare in calendario sono state addirittura otto.
La giornata è stata fitta di appuntamenti, anche per le “interferenze” extra golfistiche. Nel pomeriggio era infatti in programma la gara mondiale degli Azzurri. Proprio per questa ragione, su richiesta di molti dei capitani dei team in gioco, gli organizzatori hanno così deciso di anticipare le partenze (la prima alle 7.40 del mattino) con alternanza fino alle due del pomeriggio.
Nonostante il caldo – e la partita dell’Italia – sono stati addirittura 40 i team che si sono presentati al golf di Brianza. Il numero record di presenze ha fatto convinto gli organizzatori a qualificare una squadra in più sul netto. Una scelta indispensabile per garantire un maggiore equilibrio rispetto alle gare sinora disputate.
Ecco la classifica definitiva: un bell’89 per il gradino più alto del podio, a seguire un 88 e un 87; 76 per il lordo. Numeri che premiano il crescente livello di questo Torneo, che ormai da dieci anni si è imposto all’attenzione di tutti i veri appassionati di golf. Ma torniamo alla premiazione. Autore dell’89 netto è stato il team Reale Mutua Aosta (D. Farinet, I. Letey, E. Abram, A. Diemoz). Sul secondo gradino del podio si insedia la squadra Tecnoservizi (D. Urracci, A. Cerioli, A. Maggioni, R. Palvarini) che stacca di un punto l’Immobiliare Guerrieri (F. Guerrieri, C. Casati, M. Stucchi, C. Del Curto).
Idealpack (G. Ghisolfi, D. De Grandi, V. Roncoroni, R. Conconi) si aggiudica il premio offerto da Last Minute Tour come miglior squadra lordo.
«La nostra squadra era iscritta al Torneo quattro anni fa – commenta con soddisfazione Angelo Cerioli capitano del team Tecnoservizi – e poi ci siamo presi una lunga pausa di riflessione». Comprensibile dunque la soddisfazione per un risultato per certi versi inatteso. «Brianza – prosegue Cerioli - è il nostro campo, tecnico e rischioso. La giornata è stata splendida così come la nostra intesa che ci ha permesso di portare punti su tutte le buche e ottenere la qualifica che ci giocheremo in quel di Franciacorta il 14 luglio».
A premio sono andati anche Yellow Tail Australian Wines (miglior risultato sulle prime nove buche, premio offerto da Mondini Cavi) e Mototime (miglior risultato sulle seconde nove buche, premio offerto da Polos). Primo driving contest – premio offerto da Aethra – per Stefano Castelletta di France Air Italia.