I Grifoncini ok anche nella rissa

I Grifoncini passano anche a Catania. Ancora un gol allo scadere, al 95’ segnato da Di Nunzio da poco entrato a rilevare Torres. Ma il capolavoro che regala l’accesso ai quarti e le fasi finali di Chieti è tutto nella prima parte della gara. «Abbiamo retto bene l’urto iniziale, la loro aggressività - si compiace mister Luca Chiappino - Non abbiamo mai rischiato nulla, e anzi tutte le migliori occasioni le abbiamo avute noi. Abbiamo gestito la gara e appena possibile siamo usciti. Sono davvero contento, al di là del risultato».
Allo stadio Aci di Sant’Antonio ieri è stata battaglia vera. Con il Catania che ha terminato la gara in nove per una doppia espulsione avvenuta proprio nei minuti finali. Entrambi i cartellini rossi sono arrivati per la somma di «gialli», raccolti nel corso di una gara fin troppo aggressiva. Già nella prima parte del match nei confronti dei ragazzi di Chiappino sono volate offese e minacce. Un clima che però i baby rossoblù hanno dimostrato di saper reggere alla grande, passando un vero esame di maturità. Nei minuti finali, quando il risultato fisso sullo 0-0 era già comunque positivo e garantiva il superamento del turno in virtù dell’ 1-0 ottenuto ad Arenzano, il Genoa si è tolto anche lo sfizio di andare a vincere la partita.