I Grinderman di Nick Cave Che esplosione sonora

«Un album che eccita alla ferocia», si legge sulla copertina di Grinderman, e la definizione s’attaglia al fatto che il suo autore è Nick Cave, il grande maudit del rock qui affiancato da un decisivo Warren Ellis (bouzouki,chitarre, viola, violino), dal bassista Martyn Casey e dal batterista Jim Sclavunos: i Grinderman. L’elenco degli strumenti chiarisce l’indole sghemba d’un cd grandissimo, che mescola lirismo aspro e ghigno feroce, furori e stralunata riflessione: com’è nella natura tormentata di Cave e nella sua extravagante genialità. Che emerge nell’irruenza di Get it on - quel piano che tuona - e gonfia di sé il recitar cantando di No pussy blues con l’impazienza furente del basso, poi finge d’occultarsi, per riemergere nel ritmo squassante di Electric Alice. Undici tappe d’un tracciato esplosivo.

Grinderman Grinderman (Emi)