I kamikaze avrebbero provocato oltre 2mila vittime

Milano. Poteva essere una strage dalla proporzioni inimmaginabili. È impossibile stabilire con esattezza quanti morti avrebbero provocato i 24 terroristi arrestati dall’intelligence britannica. Tuttavia è possibile fare qualche stima. Se verrà confermato che i terroristi volevano colpire gli aerei della Continental, della United e della American Airlines, diretti a New York, Washington, Boston, Chicago e Los Angeles e partiti dagli aeroporti britannici di Londra, Manchester e Glasgow, è possibile fare un calcolo, seppur approssimativo sulle dimensioni che avrebbe potuto assumere la strage. Le tre compagnie, infatti, per queste tratte, utilizzano solitamente come vettori Boeing 767 e 777, che possono trasportare rispettivamente al massimo 207 e 291 passeggeri. Se gli aerei nel mirino dei terroristi fossero veramente stati 10, come annunciato dagli investigatori, e se tutti gli esplosivi avessero funzionato in maniera corretta, il numero delle vittime sarebbe stato superiore a 2000 .