I kamikaze dell’11/9 nelle «liste nere» di chi viaggia in aereo

Tra i 44mila nomi della «no-fly list», la lista nera dei passeggeri aerei segnalati come noti o sospetti terroristi dal governo americano alle compagnie aeree, figurano assieme a Bin Laden, Saddam Hussein, il presidente boliviano Evo Morales e gran parte dei kamikaze dell’11 settembre. Il caos che regna nell’elenco di «indesiderati» è stato svelato da un’inchiesta della «Cbs News» che andrà in onda domani. La «Cbs» nota come sia strano che Saddam sia incluso nella lista dato che, essendo prigioniero dei militari Usa in Irak, per lui è impossibile salire a bordo di un volo. Anche il presidente del Parlamento libanese ed esponente di Hezbollah, Nabih Berri, è stato inserito nell’elenco assieme gran parte dei 19 kamikaze che dirottarono i quattro aerei per farli schiantare su New York e Washington, malgrado siano morti l’11 settembre.