Al via i lavori per il Molo C E Fiumicino ora pensa in grande

Mercoledì ci sarà la cerimonia della posa della prima pietra del nuovo Molo C dell’aeroporto di Fiumicino, opera che nell’arco di un decennio accompagnerà la crescita del primo scalo aereo italiano a 50 milioni di passeggeri l’anno rispetto ai 32 milioni del 2007.
L’entrata in esercizio della nuova struttura è prevista entro il 2012, al termine di 45 mesi di lavori. L’investimento totale messo in campo da Aeroporti di Roma solo per questa nuova struttura ammonta a 195 milioni di euro, opere complementari comprese tra cui un impianto di suddivisione e gestione dei bagagli in partenza. La nuova opera, progettata secondo i più avanzati criteri di ingegneria aeroportuale e riservata ai passeggeri europei (Schengen) nella prima fase e successivamente, «extra-Schengen», sarà composta da due strutture per una superficie totale di circa 78 mila mq. Il Molo C dovrebbe aumentare la capacità di Fiumicino a fronte del traffico crescente. Alla cerimonia di avvio dei lavori prenderanno parte il ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi, il presidente della Regione, Piero Marrazzo, il sindaco di Fiumicino, Mario Canapini, il presidente dell’Enac, Vito Riggio, e i vertici di AdR, Fabrizio Palenzona e Maurizio Basile .