Per i lettori di "Time" è l'uomo dell'anno

Si sono chiuse le votazioni per «Il personaggio dell’anno», di «Time», e
Julian Assange, il fondatore di Wikileaks è in testa. Assange ha
raccolto 382mila voti (sul milione e 240mila preferenze espresse dai
lettori del magazine), ampiamente davanti il premier turco Recep Tayyip
Erdogan e Lady Gaga

Si sono chiuse le votazioni per «Il personaggio dell’anno», di «Time», e Julian Assange, il fondatore di Wikileaks è in testa. Assange ha raccolto 382mila voti (sul milione e 240mila preferenze espresse dai lettori del magazine), ampiamente davanti il premier turco Recep Tayyip Erdogan e Lady Gaga. L’ultima parola per decidere la persona più influente dell’anno spetta però ai redattori del settimanale, che potrebbero boicottarlo considerando le recenti polemiche che lo hanno coinvolto. In corsa, ci sono anche il presidente Barack Obama, il patron di Apple Steve Jobs, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, il sito web «The unemployed American» e i 33 minatori cileni.
In ogni caso Wikileaks con le sue rivelazioni sui dispacci diplomatic ha messo a rischio gli interessi americani nel mondo e Julian Assange, deve essere arrestato e incriminato dagli Stati Uniti per quasi sette americani su dieci, secondo quanto registra un sondaggio realizzato dal Washington Post e l’Abc.