I libri di Pavese, le vette di Rigoni Stern e il guardaroba della «divina» Callas

Ecco in breve alcuni dei più importanti eventi culturali delle prossime settimane che avranno luogo in alcune città italiane.
COSA LEGGEVA CESARE PAVESE?
Per il centenario della nascita dello scrittore, la Fondazione Cesare Pavese - insieme alla Regione Piemonte e al Premio Grinzane Cavour - ha organizzato, a fianco di altre manifestazioni (convegni, concerti, proiezione di film e documentari), anche un’affascinante mostra a Santo Stefano Belbo (fino al 4 ottobre) dove verranno esposte 230 edizioni originali di romanzi, saggi e raccolte poetiche correlate all’attività editoriale dell’autore di La bella estate. Sono i libri che Pavese amò e promosse, e di cui si prese cura prima ancora che dei propri, soprattutto dal suo ufficio dell’Einaudi e con particolare predilezione per la narrativa americana: da Whitman a Hemingway. Il notevole ed evocativo catalogo dell’esposizione è pubblicato da Nino Aragno (pagg. 296, euro 35), e l’appassionato potrà affiancarvi con profitto il saggio Omaggio a Cesare Pavese di Giovanna Romanelli (Aracne, pagg. 164, euro 12), che ripercorre con empatia l’intenso, quasi drammatico rapporto dello scrittore con il suo territorio, cui era legato col cuore e coi ricordi.
LETTERATURA «IN QUOTA»
A Cortina d’Ampezzo, da domani a domenica 13, i libri salgono in montagna, ritrovando forse il raccoglimento interiore e la dimensione paesaggistica più adatta alla loro lettura. Il Festival delle Vette - promosso dal Comune e curato da Massimiliano Finazzer Flory - vedrà gli interventi, tra gli altri, di Mauro Corona, di Umberto Curi, dell’attrice Paola Gassman, dell’alpinista Reinhold Messner e di Vittorio Sgarbi. Presso il rifugio Scoiattoli - 5 torri, inoltre, si renderà omaggio a Mario Rigoni Stern, il 9 luglio. Per informazioni: 04363688 e www.cortina.dolomiti.org e www.finazzerflory.it.
A TU PER TU CON LA «DIVINA»
Sulle rive del lago Maggiore, a Verbania, nell’ambito della rassegna estiva ClassicaMente, dedicata alla musica e alla lirica, i fan di Maria Callas potranno ammirare - a Villa Giulia, fino al 3 agosto - fotografie, abiti di scena e personali, gioielli, documenti e riviste appartenuti alla «divina» interprete di Giacomo Puccini, nel 150º anniversario della nascita del musicista. Info: 0323503249.