I liguri a caccia di banchetti per firmare il referendum

Il tam tam parte ancora una volta dai cittadini. Quelli che vorrebbero far presto a raccogliere le firme e a votare per il referendum. Quelli, insomma, che sono ancora una volta avanti rispetto ai partiti e cercano di trascinarli. La legge Vesco sugli stranieri proprio non va giù ai liguri, che avevano visto nell’iniziativa partita dalla Lega Nord, la soluzione ideale per far capire alla Regione e in particolare agli amministratori di sinistra quanto distante sia da loro la popolazione. Il voto avrebbe potuto cancellare quella legge che dà agli stranieri più diritti (...)