I Lions accendono tutta la città donando alberi di Natale ai Civ

In uno dei momenti economicamente più difficili per il Comune, costretto a tagliare e ridimensionare qua e là, il rischio di avere una città «spenta» nel periodo natalizio era diventato più di una semplice ipotesi. Ad accendere (in tutti i sensi) le luci sulla Superba sono così intervenuti a sostegno dell'Amministrazione pubblica i privati, i Civ e - come si è appreso dalla presentazione di ieri mattina a Palazzo Tursi - i Lions, pronti a far valere il loro motto «We serve» donando 60 alberi di Natale ai vari Centri Integrati di Via cittadini.
«In una situazione difficile come quella che Genova, così come tanti altri comuni, sta vivendo per via dei tagli dello Stato agli enti locali, riuscire ad organizzare iniziative per il periodo natalizio è risultato quasi impossibile - ha confessato l'assessore comunale allo Sviluppo economico Giovanni Vassallo - Per capire la portata della crisi che stiamo affrontando basta mettere a confronto i 65 milioni di euro di bilancio del 2010 con i 109 del 2009». «Fortunatamente negli anni abbiamo tessuto ottimi rapporti con le associazioni come i Lions, che, oggi più che mai, diventano fondamentali in una sinergia per organizzare iniziative di interesse generale per la città - ha concluso Vassallo - Non posso far altro che ringraziare tutte queste associazioni, i Civ e i privati che in questo momento di difficoltà ci tendono la mano».
Per spiegare meglio l'iniziativa, che prevede la donazione da parte dei Lions ai Civ di 60 alberi di Natale, da far addobbare ai cittadini, è intervenuto il presidente dell'associazione 'Acqua per la vita Lions, Piero Alberto Manuelli. «Vogliamo stare vicini alla gente e alle istituzioni in questo periodo così difficile per tutti - ha dichiarato - La nostra associazione, basata sul volontariato e sull'aiuto per il prossimo, ci ha insegnato che unendosi con buona volontà si possono fare grandi cose. Per noi avere l'occasione di stringere la mano alla gente è qualcosa di meraviglioso e per questo vogliamo ringraziare il Comune, i Civ, Ascom e Confesercenti per la sinergia instaurata». L'associazione «Acqua per la vita Lions», oltre all'iniziativa degli alberi di Natale, ha anticipato già alcuni appuntamenti messi in agenda per il prossimo futuro. «Il 21 febbraio saremo al teatro Politeama con il concerto internazionale “Una rosa per Genova” mentre il 22 marzo la nostra città ospiterà il Convegno Nazionale “Acqua per la vita” - ha svelato il presidente Manuelli - L'appuntamento più importante, però, è per il 16-20 maggio 2012 quando Genova ospiterà più di 2 mila persone per il Congresso Nazionale Lions».