I luterani nominano il primo vescovo donna omosessuale

Cinquantacinque anni, è stata consacrata con una cerimonia nella cattedrale di Uppsala di fronte ai reali di Svezia. Con la "moglie" ha un bambino di tre anni

La Chiesa luterana svedese, che lo scorso mese ha autorizzato i matrimoni tra persone dello stesso sesso, ha consacrato adesso anche il primo vescovo donna omosessuale.
Eva Brunne, 55 anni, unita in matrimonio con una donna pastore con la quale ha un bambino di tre anni, è il nuovo vescovo di Stoccolma. Alla cerimonia nella cattedrale di Uppsala erano presenti anche i reali di Svezia. Fino al 2000 la Chiesa luterana, seguita tuttora dal 75 per cento degli svedesi, era religione di Stato. La Brunne, pastore protestante di Stoccolma, è diventata così la prima donna dichiaratamente omosessuale ad essere consacrata vescovo della diocesi di Stoccolma nel corso di una cerimonia celebrata nella cattedrale di Uppsala, a nord della capitale svedese. Il nuovo vescovo ha scelto come motto della sua attività pastorale una frase della Bibbia: "Non fare distinzioni tra le persone". Nel corso della cerimonia è stata consacrata vescovo anche un'altra donna, Tuulikki Koivunen Bylund.