Tra i maggiori poli europei di raffinazione

Raffinazione costiera, logistica integrata ed energia: sono i tre fronti d’attività del gruppo Erg, che raffina e distribuisce prodotti petroliferi e produce e commercializza gas, energia elettrica e vapore. Al gruppo, le cui vendite coprono il 9% dei fabbisogni nazionali di carburanti e oli combustibili, va ascritto oltre un quinto della capacità totale di raffinazione del nostro Paese, ciò che lo colloca al secondo posto tra gli operatori del settore in Italia.
Tramite la società controllata Erg Raffinerie Mediterranee, proprietaria di Isab Impianti Sud e Nord, che sorgono nel Siracusano, il gruppo può contare su uno dei più importanti poli di raffinazione europei, capace di circa 320mila barili al giorno. A questo si aggiungono le partecipazioni, tramite la controllata Erg Petroli, in altri due omologhi impianti, che fanno parte del sistema logistico attraverso il quale distribuisce prodotti petroliferi su tutto il territorio. Per la vendita, la società si serve di un network di circa 2mila impianti di distribuzione carburante che coprono poco più del 7% del mercato italiano; inoltre, commercializza, al di fuori della rete, benzine, gasoli, oli combustibili, bitume e Gpl per mezzo di rivenditori in Italia e Svizzera, ed è presente anche in Spagna, attraverso un’altra società controllata, Erg Petroleos. Nel settore della produzione di energia, dove opera innanzitutto sotto le insegne di Erg Power & Gas, il gruppo conta su Isab Energy, titolare di una centrale della potenza di 528 Mw che sfrutta come combustibile il gas residuo di lavorazione del greggio della vicina raffineria, e su NuCe, proprietaria delle due centrali elettriche alimentate principalmente a gas naturale, con capacità di 99 e 450 Mw, attive all’interno degli insediamenti di Isab Impianti Sud e Nord. Erg Power & Gas ha di recente avviato una collaborazione con Shell Energy Italia per costruire un impianto di rigassificazione del metano in provincia di Siracusa, mentre un’altra realtà del gruppo, Enertad, è il principale braccio operativo nel campo delle energie rinnovabili: entro il 2010 dovrebbe poter contare su parchi eolici con una potenza installata complessiva pari a 390 Mw.