I magici assoli di Falzone e Cifarelli

Domani alle 22 si conclude, salvo ripensamenti, la stagione 2007-2008 del Caffè Doria Jazz Club, viale Doria 22. La chiusura è affidata a un importante complesso moderno, confermando così il nuovo corso del club che, a quanto sembra, nel prossimo futuro farà spazio a vari stili del jazz, non soltanto ai periodi del jazz tradizionale e classico. Va in scena il quartetto Monk's Dream con Giovanni Falzone tromba, Davide Corini pianoforte, Luca Garlaschelli contrabbasso e Tony Arco batteria. Il nome del gruppo testimonia il proposito di riproporre la musica di Thelonious Monk «senza alcuna pretesa filologica», ma con il giusto spirito interpretativo-creativo. E' opportuno ricordare che Falzone, già prima tromba di una nota orchestra sinfonica, ha poi preferito dedicarsi al jazz, dove si è presto affermato fra i migliori solisti in attività. Insolito è il triplice invito che le Scimmie rivolgono per mercoledì, giovedì e venerdì (ore 22) agli ammiratori dell'illustre chitarrista Gigi Cifarelli che incide un disco live con ospiti speciali. Alla Salumeria della Musica, da mercoledì a sabato, suonano il trio della vocalist Laura Fedele, il nuovo trio di Marco Bianchi, il trio di Paolo Jannacci e il gruppo di Pepe Ragonese.