I manager di Tim in ritiro. Pistorio: «Non mi dimetto»

La convocazione è pronta: per i manager e la rete della Tim è stato scelto il ritiro di San Casciano, in Toscana, per programmare il budget 2008. Da domenica sera e fino a martedì. Una riunione nel pieno della bagarre sulle scelte per il vertice della Telecom, forse anche a dimostrazione che quello attuale, a partire dall’ad Ruggiero, continua a lavorare come se niente fosse, puntando a restare fino alla scadenza di aprile. Questa è anche l’intenzione del presidente Pistorio: «E perché dovrei dimettermi?», ha detto ieri. Mentre un rappresentante dei nuovi soci quale l’ad di Intesa, Corrado Passera, ha invece ribadito che «ci sarà una soluzione a breve». Difficile che questa possa arrivare per il cda di domani. Nel quale dovrebbero essere cooptati Alierta e Linares per Telefonica. ma per il resto si parlerà solo di conti trimestrali. E forse anche in base a questi Ruggiero e Buora si giocheranno le ultime carte. Forti di report come quello di ieri di Ubs, che dice di comprare almeno fino a 2,45 euro per azione.