I marciapiedi bucati che il Comune non vede

Spettabile redazione Genovese de Il Giornale, lette le arroganti argomentazioni dell'assessore di sinistra Seggi - 'sti comunisti sono tutti uguali! - circa il dissesto di strade e marciapiedi evidenziato dal sig. Bellezza, mi propongo quale accompagnatore del Seggi stesso per le vie di Genova, onde possa rendersi conto di persona delle condizioni in cui versano; tale visita guidata dovrà naturalmente avvenire con il Seggi munito di un bel paio di occhiali neri che gli impediscano di vedere dove mette i piedi, così dopo essersi distorto una o due caviglie ed aver picchiato una facciata in terra poi potrà anche cacciar via le scarpe ben lordate dagli escrementi canini e, in certe zone (via dei Cebà, passo Ozanam e latrine a cielo aperto limitrofe) anche umani!
(Courmayeur)