I metalli perdono posizioni

Realizzi sull’intero comparto dei metalli. I prezzi a tre mesi del rame sono scesi a 4.570 dollari grazie al gran balzo delle scorte tornate sui livelli del settembre 2004. In calo anche l’alluminio. Tra i metalli preziosi si è accentuata la correzione dell’oro con il fixing a 545 dollari l’oncia. La flessione è stata favorita dai dati sui prezzi al consumo negli Usa che relegano, al momento, l’inflazione a categoria letteraria. Petrolio solido, con il Wti in area 66 dollari al barile.