I milanesi «asserragliati» al Forte: boom della seconda casa in Versilia

Perché si acquista una seconda casa? Per vacanza, per investimento e per relax. Ma con una differenza rispetto al 2005: la seconda casa viene vista sempre meno come una risorsa economica e sempre più per lo svago. Crescono infatti i milanesi che l’acquistano per vacanze, ma crescono ancora di più i dati di chi l’acquista per relax. Aumentano inoltre anche i dati per chi vuole uscire dalla routine e diminuiscono quelli mossi dall’investimento. Diminuiscono quelli che intendono riaffittarla o utilizzarla per lavoro.
Cresce comunque la voglia di vacanze e di mare: la Versilia la zona più gettonata negli ultimi tempi dai milanesi e le vacanze sono il motivo principale per l’acquisto della seconda casa. Courmayeur seconda e medaglia di bronzo per le Cinque Terre. Mentre il lago di Garda si deve attestare alla quarta posizione, precedendo la costa Smeralda. Ancora mare al sesto posto occupato a pari merito dal golfo di Portofino e dalla riviera romagnola. Sempre nella top ten Isola d’Elba e La Thuile al decimo posto e Lago di Como e Valtellina al nono. Il mare guadagna posizioni, ma restano sempre ricercate le classiche località Valtellina e lago di Como che si confermano tra le prime scelte dei milanesi: rispetto a due anni fa cala la compravendita per queste località sulla piazza degli immobili venduti a Milano, anche perché chi acquista, data la vicinanza, si rivolge sempre più alle agenzie locali senza passare da un mediatore milanese. Guadagnano una posizione le Cinque Terre e due la Versilia.
Ma che cosa vogliono i milanesi da una seconda casa? Innanzitutto che sia facilmente raggiungibile da Milano, in secondo luogo un giardino e terzo un bel panorama. Rispetto al 2005 aumenta la voglia del verde e dello spazio benessere, diminuisce invece l’attenzione per la terrazza, il posto macchina e la vicinanza ai servizi.
Sono questi alcuni dei dati che emergono da un’indagine della Camera di commercio di Milano, attraverso Fimaa Milano, Collegio Agenti d’Affari in mediazione della Provincia di Milano, realizzata su un centinaio di mediatori immobiliari a luglio 2007, in confronto con luglio 2005.
«In una fase di transizione per l’economia a livello internazionale - ha commentato Antonio Pastore, presidente dell’azienda speciale della Camera di commercio Borsa Immobiliare - il mercato immobiliare fornisce un approdo sicuro ai risparmiatori. L’acquisto della seconda casa rappresenta infatti sia un elemento importante nel miglioramento della qualità della vita dei milanesi, sia un investimento produttivo ed in questo senso Milano resta un’ottima piazza».
«Nella seconda casa - ha osservato Lionella Maggi, presidente di Fimaa – l’acquirente è sempre più selettivo. Milano si dimostra un’ottima collocazione per i propri investimenti immobiliari, la raggiungibilità dal capoluogo rappresenta un fattore importante al momento dell’acquisto».