I milanesi scelgono l’Italia per le vacanze

Hanno salutato parenti e amici, fatto le valigie, controllato di aver chiuso bene il gas e sono partiti. Obiettivo: riposare, divertendosi. Sono i milanesi più fortunati, quelli che si possono concedere un bel viaggetto durante le vacanze natalizie. Settanta su cento, hanno lasciato Milano alla volta di un’altra città italiana, mentre il quattro per cento ha colto l’occasione per tornare al paese d’origine da genitori e parenti. Non manca poi chi è salito su un aereo alla ricerca del caldo. Mete preferite: Mar Rosso e Brasile. A rivelarlo, un’indagine della Camera di Commercio di Milano condotta su 841 italiani: 292 che risiedono nel capoluogo lombardo, 277 romani e 272 napoletani. Il risultato: milanesi e italiani tutti, amano spendere per le vacanze. Si parte dai 500 euro per arrivare fino ai mille e 500, queste le cifre che in media si possono concedere due ventenni su tre. E con l’aumentare dell’età sale anche la capacità di spesa: gli over sessantacinque, infatti, destinano alla vacanza invernale una cifra che supera anche i 3mila euro. Milanesi e romani tra gli italiani che viaggiano di più. Ma va a questi ultimi la medaglia d’oro dei più spendaccioni pronti ad investire in viaggi circa 200 euro in più rispetto ai residenti di altre città.
Da quest’anno, la Camera di Commercio di Milano ha attivato il servizio di conciliazione della Camera arbitrale, rivolto alle imprese e ai consumatori. Lo scopo è quello di risolvere in modo amichevole e attraverso un accordo che soddisfi entrambe le parti, le controversie tra operatori turistici e consumatori.