I milanesi si fermano in blocco e lo smog cala

«I valori del Pm10 sono in calo, il blocco è riuscito», ha spiegato ieri sera il presidente della Regione, Roberto Formigoni. Il dato finale - una media nelle 24 ore - si saprà soltanto oggi. I valori delle polveri sottili dall’inizio dell’anno sono rimasti per 34 giorni su 35 oltre la soglia di attenzione. Ieri mattina il vento ha contribuito al loro abbassamento, ma nel pomeriggio ha smesso di soffiare. Costante è stato invece il contributo dei milanesi che hanno rispettato in massa il divieto di circolazione dalle 8 alle 20. A fine giornata le multe sono state 711, quasi la metà rispetto ai due precedenti blocchi. Ai cittadini è andato il ringraziamento del governatore: «Dimostrano di aver capito il senso del provvedimento e di rispettarlo con sempre maggiore coscienza. I prossimi stop? Resta confermato quello del 26 febbraio». Sono previsti cielo sereno e temperature basse almeno fino a venerdì, condizioni che favoriscono l’aumento dei livelli dello smog. E ieri, nonostante lo stop ai veicoli, si sono verificati due incidenti gravi. A Vimercate una donna è stata investita da un’auto che è poi fuggita. In città un bimbo è stato travolto da un taxi.