I misteri dell’ecomostro Pd

Era già tutto previsto. Quando, prima di muovere una pietra i preventivi lievitano come friabili torte, il risultato è scontato. E gli ambiziosi progetti di ricerca non possono che fallire. Parliamo del nuovo Tecnopolo zona ex Manifattura Tabacchi in quel di Bologna. Del progetto faraonico e difficilmente attuabile si era occupato anche il Giornale: quando nel 2009 l’allora assessore ex Pci Duccio Campagnoli (ora presidente di Bologna Fiera) mostrava orgogliosamente il progetto, la spesa per la ristrutturazione del sito era di 150 milioni di euro. L’anno scorso è stato pubblicato il bando: 198 milioni, escluse spese tecniche e Iva. Con gli imprevisti del caso significa, grossomodo, arrivare a 300 milioni. Tanti quattrini per avere un maxi contenitore alla porte della città, ma quale ricerca si dovrebbe fare sotto il costoso tetto? Innovazione di che tipo e finalizzata a cosa? Per ora vorrebbe entrare la Protezione civile. Noti ricercatori.