I modelli griffati «Ocean Race» celebrano la regata transoceanica

La Volvo Ocean Race prenderà il via il 4 ottobre da Alicante e si concluderà il 27 giugno 2009 a San Pietroburgo dopo dieci lunghissime tappe che metteranno a dura prova scafi ed equipaggi.
La regata transoceanica estrema, competizione velica di antiche e nobili origini, porta per la terza volta il nome Volvo e come per le precedenti edizioni la casa di Göteborg ha deciso di proporre una serie di modelli progettati per celebrare l’evento, non una serie limitata ma vetture speciali per clienti speciali. V70, Xc70 e Xc90 sono le Volvo coinvolte nell’operazione che non è di semplice immagine, visto che nel 2005 le vetture griffate Ocean Race hanno superato le 8.500 vendite. Tutti gli interventi apportati ai modelli di serie hanno l’impronta marinaresca per piacere ai clienti che amano lo sport della vela e l’ambiente che lo circonda, persone che nelle station wagon e nei Cross country di Volvo trovano dei partner ideali.
«Per l’occasione abbiamo perfezionato la nostra offerta rafforzando i riferimenti velistici - spiega Lennart Stegland, responsabile delle vetture speciali di Volvo - e negli interni ci sono più dettagli che richiamano i materiali usati per gli alberi e le attrezzature delle imbarcazioni e le cuciture della selleria evocano quelle delle vele». Due sono le verniciature proposte per la carrozzeria: Ocean Blue, già usato nella precedente serie, e l’inedito Electric Silver, tinte che esaltano il design scolpito delle grandi svedesi. Tutti i modelli sfoggiano rivestimenti interni in vera pelle, estremamente morbida, disponibile in due colori: Soft Beige e Offblack.
Per i dettagli degli interni è invece stato scelto l’alluminio opaco, un tocco di elegante tecnologia. Massima libertà sul fronte dei motori, perché l’«abito»" Ocean Race potrà essere richiesto per tutte le versioni dei modelli coinvolti nell’operazione.
Mondiale è l’abbraccio della regata, che, dopo aver lasciato Alicante, in autunno, toccherà Città del Capo, Kochi, in India, Singapore, la cinese Qingdao, Rio de Janeiro, Boston, Galway, in Irlanda, e quindi Göteborg e Stoccolma prima di concludersi a San Pietroburgo sotto il sole di mezzanotte.