Con i Mondiali ingrasseremo, ecco cosa fare

Colpa dei tanti snack-spazzatura che sgranocchieremo davanti alla tv. I consigli di un dietologo: «Sostituite le patatine con frutta e verdura»

da Roma

I mondiali di Germania 2006 rischiano di «regalare» fino a cinque chili in più agli italiani. Pomeriggi e serate davanti alla Tv, dove andranno in onda per un mese in media due partite al giorno (per un totale di 5.760 minuti di trasmissione), ai quali si aggiungono probabili supplementari e sicuri lunghi dibattiti, peseranno sul girovita dei «fedeli» del pallone. Lo stima la Coldiretti, che come «antidoto» suggerisce un maggior consumo di frutta e verdura contro i rischi della maggiore sedentarietà quotidiana e del consumo di snack e spuntini «spazzatura» davanti al piccolo schermo. La passione per i mondiali può, infatti, provocare l'assunzione supplementare di mille calorie al giorno, cioè un aumento di peso fino a un chilo per settimana. «Contro la sedentarietà che riduce il lavoro muscolare, occorre - suggerisce la Coldiretti - cercare di evitare cibi eccessivamente calorici e preferire alimenti in grado di assicurare senso di sazietà e garantire un adeguato apporto idrico, come la frutta e la verdura di stagione, da sgranocchiare preferibilmente cruda davanti allo schermo». Ecco allora il vademecum della Coldiretti, che illustra le principali proprietà delle varietà di frutta e verdura presenti sui banchi del mercato in questo periodo.
Se il cocomero è il frutto più dissetante, con il 95% di acqua e una buona azione diuretica, il melone è ricco di vitamine (A e C) e sali minerali (potassio, sodio, calcio e fosforo) e ha la proprietà di coadiuvare i processi digestivi con una limitata proprietà lassativa e un aroma che sembra avere effetti positivi sul sistema nervoso. «Il primo problema da risolvere, e può sembrare ironico dirlo, è quello di decidere cosa si vuole mangiare». È quanto sostiene il medico dietologo Primo Vercilli, che suggerisce un incremento nei consumi di frutta e verdura di stagione: «Il segreto è andare per gradi. Una bella ciotola di ciliegie, frutta fresca o l'alternanza di ghiaccioli e gelati sono delle idee di snack più salutari di altri».