I mostri in libertà tornati a colpire

In semilibertà e assassini. Ecco i precedenti.
ANTONIO PALAZZO A Verona, appena tre giorni fa, l'uomo condannato per tentato omicidio di una ex fidanzata e in semilibertà, ha ucciso la ex compagna Chiara Clivio, che già diverse volte lo aveva denunciato per maltrattamenti.
ANGELO IZZO Il massacratore del Circeo, in semilibertà, ha ucciso in provincia di Campobasso Maria Carmela Limucciano, di 48 anni, e Valentina Maiorano, di 14 anni, rispettivamente moglie e figlia di un esponente della Sacra corona unita di Lecce e collaboratore di giustizia.
MAURIZIO MINGHELLA Condannato all'ergastolo per l'omicidio di quattro donne, ne ha uccise in semilibertà altre tre.
ANTONIO MANTOVANI Uccide due donne quando era in semilibertà per scontare l'ultima parte di una condanna per l'assassinio della moglie di un amico.
CATALDO SPADA Uccide un ventunenne e rientra in carcere per rispettare il regime al quale era sottoposto già da un mese per scontare un cumulo di pene per oltre 4 anni di reclusione.
LUIGI IENNACO Anche lui in semilibertà, è considerato il mandante dell'omicidio del carrozziere Antonio Fulgido.