I musulmani stretti tra repressione e indipendentismo

Pechino. Gli uiguri sono un’etnia turcofona, che si concentra nella regione autonoma dello Xinjiang, Cina del nordovest; qui, insieme ai cinesi Han, costituiscono la maggioranza della popolazione. Di religione islamica, gli uiguri tendono a riferirsi alla regione nella quale vivono come Eastern Turkistan (da cui prende il nome il Movimento islamico indicato dalle autorità di Pechino come il responsabile dell’attentato di ieri). Molte organizzazioni umanitarie sostengono che, con il pretesto di aiutare gli Stati Uniti nella loro guerra al terrorismo dopo gli attentati dell’11 settembre, la Cina stia duramente reprimendo l’etnia uigura. E molti tra gli uiguri in esilio denunciano la sistematica violazione dei diritti umani da parte delle autorità cinesi che reprimono ogni forma di espressione culturale. Icona della resistenza del popolo uiguro è una donna: Rebiya Kadeer. Detenuta per sei anni nei carceri cinesi vive ora negli Usa. È stata candidata al Nobel per la pace.