I negozi chiudono per un’ora per denunciare l’isolamento

I negozi di Struppa chiudono per protesta. Un’ora di serrata stamattina dalle 10 alle 11 per denunciare il rischio di isolamento conseguente alla sperimentazione della chiusura del semaforo che regolamenta l’accesso alla statale 45. In colaborazione con il Civ «Il Girasole-Struppa», chiedono il ripristino dell’accesso alla statale 45 con il semaforo provvisorio, l’inizio dei lavori di completamento dell’incrocio allo sbocco della nuova galleria (Ponte della Paglia) e la realizzazione della prevista rotatoria. Infine chiedono l’apertura all’utilizzo del quartiere del tanto atteso centro sportivo in costruzione dal 1999 e apparentemente completato e abbandonato da 8 mesi. Dal 24 giugno al 3 luglio si sperimenta l’isolamento di Prato: si spegne il semaforo allo sbocco della galleria e si obbliga ad evitare Prato a tutti coloro che vanno in direzione Bargagli, bloccando il transito all’altezza del ponte della Paglia. Ad oggi le forme dei cittadini raccolte sono oltre 1200. Il Movimento per la vita di Prato chiede aiuto.