I nerazzurri a Mosca sull’aereo di Berlusconi

L’Inter è atterrata all’aeroporto di Mosca nel primo pomeriggio di ieri, Mancini per il confronto di domani contro il Cska ha portato con sé venti giocatori, tre portieri e tutti i difensori disponibili compresi Nelson Rivas e il Primavera milanese Gabriele Puccio. Nessun problema per Francesco Toldo che ha rimediato una ferita lacero contusa nella sfida di campionato di sabato. Presenti anche Patrick Vieira e Dejan Stankovic, assente nella trasferta di Reggio Calabria per un problema alla caviglia. Ieri per lui seduta individuale e potenziamento sulla sabbia, il suo recupero è molto probabile. Per tutti gli altri impegnati sabato in campionato c’è stata una seduta di allenamento al Granillo, con lavoro di scarico. Al gruppo si è aggiunto anche il centrocampista Francesco Bolzoni, sabato in campo con la Primavera. Riposo assoluto per Zlatan Ibrahimovic colpito da stato influenzale a causa di una faringite.
Arbitra la gara, terza della fase a gironi, l’inglese Mike Riley, due precedenti con i nerazzurri finiti con vittorie larghe, 3-0 all’Anderlecht e 4-0 all’Artmedia Bratislava.
Gara in programma domani alle 18,30 ora italiana al Dynamo Stadium di Mosca.
Curioso che a trasportare l’Inter a Mosca sia stato un Airbus 319 dell’Eurofly con i fregi Fininvest. L’aereo, 48 posti, è stato acquistato dall’Alba, compagnia aerea di Silvio Berlusconi, già personalizzato ma non ancora consegnato.