I no global: «Inaffidabile come un ex dc»

Bologna. Urlando «vergogna vergogna» e «chiudere, chiudere il cpt», ieri pomeriggio una cinquantina di no global ha fatto irruzione a Palazzo d'Accursio durante la seduta del Consiglio comunale di Bologna. Sono volate accuse contro la struttura bolognese definita «peggio del Cpt di Lampedusa» e contro Cofferati «quello che prometteva la chiusura del Cpt in campagna elettorale». Il sindaco è stato anche definito dai no global «un vecchio democristiano che prima promette e poi si lava le mani». Dopo circa mezz’ora i contestatori hanno ottenuto che la chiusura del Cpt venga discussa martedì prossimo da una commissione consiliare.