«Via i nomadi dall’ex Montedison entro sette giorni»

Via i rom dalla Bovisasca entro sette giorni. Il Comune ha notificato ieri un’ordinanza alla Società Milano Santa Giulia, che ha in carico l’area ex Montedison occupata da oltre 750 nomadi. Palazzo Marino pretende che in una settimana la società provveda alla pulizia di tutta l’area, se necessario con interventi di disinfezione, derattizzazione e disinfestazione del terreno, chiudendo di volta in volta le porzioni ripulite e predisponendo una recinzione e un servizio di vigilanza 24 ore su 24 per evitare nuove occupazioni. Vigili e forze dell’ordine hanno già predisposto gli sgomberi dei rom. In caso contrario, il Comune è pronto ad addebitare le spese alla Santa Giulia. «La necessità di ripristinare idonee condizioni ambientali e igienico-sanitarie è emersa anche dopo i sopralluoghi dell’Asl», spiega il vicesindaco Riccardo De Corato. Alla Bovisa, ricorda l’assessore allo Sviluppo del territorio Carlo Masseroli «sorgerà un parco scientifico e tecnologico di livello internazionale. La parentesi del degrado è conclusa». Il capogruppo della Lega Nord Matteo Salvini ha organizzato proprio oggi alle 10.30 un sopralluogo della commissione Sicurezza, di cui è presidente, in via Bovisasca.