I nostri errori: da «mozzarella leggera» a «zucchero meno calorico se scuro»

La chef Montellanico Onesti aiuta a sfatare le false credenze

Ci sono errori banali e comuni che si compiono spesso, inconsapevolmente: pensare di mangiare qualcosa di sano e dietetico, evitare qualcosa pensando che faccia male e invece no. «Attenzione, perché sono ben più calorici cento grammi di mozzarella piuttosto di cento grammi di mortadella che è più buona e più gustosa», assicura la chef Montellanico. Per anni ci siamo bevuti la storia che la caprese fosse un piatto sano e leggero. Falsi miti, duri a morire, come la scelta dello zucchero. «Chi prende la bustina al bar dello zucchero di canna perchè pensa sia più sano e meno calorico si sbaglia di grosso. Spessissimo viene raffinato con il caramello che gli dà quel colore ambrato. E ovviamente non ha meno calorie di quello bianco». Usanze sbagliate che coinvolgono anche le spezie, come la curcuma. Ormai quasi tutti conoscono i benefici, confermati da più di 600 studi scientifici. La chiamano l'Oro dell'India: «Ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antisettiche, oltre ad essere un grande antiossidante. Utilissimo nella cucina anti aging. Ma attenzione: tutte queste proprietà, dovute alla curcumina, funzionano solo se abbinate al pepe nero ricco di piperina. I due ingredienti insieme assicurano un assorbimento incrementato oltre il 2000 per cento». Errori che si rischiano di commettere anche con ingredienti più banali, come il pomodoro, per cui vale la regola contraria rispetto alle altre verdure: cotto a lungo è più salutare. Grazie al licopene, è una specie di prodigioso medicinale: potente antiossidante, con effetti benefici su cuore e arterie, nonché spiccate proprietà antitumorali. Ma bisogna farlo cuocere a lungo.

MAlf