I numeri Le separazioni continuano a crescere

La famiglia milanese è sempre più in difficoltà: è questo il dato che Livia Pomodoro, presidente del Tribunale di Milano, ha tratto dalle statistiche sui divorzi e le separazioni e ha inserito nella sua relazione per l’inaugurazione dell’anno giudiziario. Scrive la Pomodoro: «Nel corso del 2009 è risultato pienamente confermato il dato relativo ad un costante incremento dei procedimenti in materia di famiglia, espressione di una sempre più grave crisi delle relazioni personali all’interno della società e della scarsa tenuta dell’istituto matrimoniale di fronte all’impatto delle difficoltà e, ultimamente, alle emergenze di carattere economico».
Sotto il peso della crisi economica si sfasciano i matrimoni, insomma. E spesso sorge anche la necessità di rivisitare le condizioni economiche concordate anni prima, e diventate troppo onerose: «Sono aumentate le domande di modifica delle condizioni sia di separazione che di divorzio, in gran parte volte ad ottenere una rivisitazione degli obblighi di mantenimento che tenga conto dei mutamenti reddituali e delle condizioni di incertezza futura sul piano patrimoniale; controversie contraddistinte da una accesa contrapposizione di carattere economico, con la necessità di attività istruttorie complesse». E la conflittualità tra coniugi - spiega la presidente - ha raggiunto livelli così alti che per capire chi abbia ragione deve intervenire addirittura la Guardia di finanza.