I nuovi premiati da Serono

La comprensione delle emigrazioni umane nei vari continenti e il rapporto tra geni, ambiente, linguaggio, sono i temi affrontati da Luigi Cavalli Sforza in tanti anni di ricerche alla Stanford university. Da questi studi è nato: «L’evoluzione della cultura», edito da Codice edizioni, il volume ha ottenuto il premio Serono nella sezione saggi scientifici. Al centro la predisposizione genetica e l’interazione con l’ambiente.
Gerardo Iuliano, con l’opera «Tutti sclerotici, chi più chi meno. Grandezze e miserie di un Centro per la sclerosi multipla», ha vinto il premio Serono per la sezione romanzo inedito. È un racconto in forma di diario. «Operazione Bourbaki», di Carl Djerassi, edito da Di Renzo editore (Premio Serono romanzo edito), fa incontrare la scienza con la letteratura e affronta il grande tema della paternità delle scoperte. L’accademia delle biotecnologie Serono con questa iniziativa (Terza edizione) favorisce la conoscenza delle nuove frontiere della ricerca scientifica.