«I nuovi spazi che dobbiamo saper sfruttare»

Caro Alessandro, è da molto tempo che non ti sento parlare di radicali e di politica! Sei sempre dei nostri? Ormai l'accordo con i socialisti sembra cosa fatta, bisognerà solo vedere in che termini. Siamo nel centrosinistra, anche se a me la cosa non piace assolutamente. Ho vissuto, studiato e letto sempre all'ombra di un liberalismo «classico», quello di Hayek, di Smith, insomma quello che coniuga libero mercato e libertà individuali e uno Stato con la sola funzione di garante. Non certo quello che hanno in mente socialisti e resto del centrosinistra. L'unica speranza è di portare un po' di liberismo dalle loro parti. Tu come vedi la situazione? Certo si aprono grossi spazi, speriamo di saperli sfruttare, ma se l'amministrazione rimane sempre la stessa...