I Pac «domano» il pericolo

Chi ha come obiettivo la sicurezza si può affidare ai Bot ma deve accontentarsi di un rendimento netto inferiore all’1%, meno dell’inflazione. Dal canto suo il forte calo accusato dalla Borsa (meno 70% dai massimi del 2007) può rappresentare un’occasione per investire sulle azioni a prezzi di saldo ma bisogna essere pronti a rischiare molto. La soluzione per puntare a un guadagno a medio termine superiore a quello offerto dai titoli di Stato riducendo al contempo i pericoli connessi all’estremo nervosismo della Borse sono i Piani di accumulo (Pac). Per comprendere come funzionano può essere utile un esempio. Immaginiamo di aver investito 12mila euro nel marzo 2008 in azioni italiane. Dopo un anno avremmo solo 5.800 euro e per recuperare il capitale iniziale investito (12mila euro) sarebbe necessario un balzo del 107% dell’indice S&P/Mib. Se però, gli stessi 12 mila euro fossero stati investiti mille euro al mese, dal marzo 2008 al febbraio 2009, avrebbero permesso di accumulare 7.700 euro e, soprattutto, per recuperare il capitale investito (12 mila euro) sarebbe sufficiente un rialzo dell’indice del 55,84%.
È questa la migliore dimostrazione di come, nelle fasi di ribasso, la formula di rateizzare l’investimento risulti vincente sia in termini di riduzione delle perdite (per tutta la durata della caduta degli indici di Borsa) e sia in termini di potenzialità di recupero (è sufficiente un rialzo molto meno pronunciato dell’indice per pareggiare i conti e cominciare a guadagnare). Il «Pac» si può mettere in pratica usando i fondi comuni azionari che però richiedono il versamento di 12 rate iniziali sulle quali, spesso, si pagano commissioni anticipate che rendono sconveniente il non completamento del piano. Per ovviare a questo, si deve ricorrere agli Etf che possono sostituire i fondi ma con costi complessivi molto ridotti: non ci sono commissioni anticipate e le spese annue di gestione oscillano intorno allo 0,5%, contro il 2% dei fondi comuni azionari. Il servizio del Pac in Etf è offerto per esempio online da Iwbank e Fineco.