I parchi di Nervi diventano teatro sotto le stelle

Dopo l'abbandono dei Balletti e i continui appelli del presidente del municipio Francesco Carleo per il loro ritorno ai Parchi di Nervi quest'estate, almeno, nel gioiello del levante torna il teatro. Carleo aveva pure espresso preoccupazioni per un'eventuale cancellazione perché dell'evento se ne stava interessando l'ex portavoce del sindaco Marta Vincenzi, finito prima a Marassi, e poi scarcerato, per il recente scandalo di mensopoli. Il primo cittadino però lo aveva promesso. Il cartellone di Nervi era un appuntamento al quale non si poteva rinunciare. E grazie anche all'impegno dell'assessore ai Parchi Roberta Morgano, è stata in grado di mantenere le promesse.
Da giovedì 3 a sabato 19 luglio va in scena lo spettacolo di Tonino Conte e Gian Piero Alloisio intitolato Il mistero dei tarocchi. Una piece realizzata dal Teatro della Tosse che si snoda per ventidue angoli del parco a partire da quello davanti l'ingresso della Gam. I musei, con la caffetteria, infatti, partecipano al pacchetto delle serate e sarà possibile, oltre a assistere alle performance degli attori, anche visitare la galleria d'arte moderna. L'ingresso costa sedici euro, ridotto tredici euro, bambini sette euro, sconti per famiglie e carnet Tosse, per gruppi di almeno venti persone ingresso 10 euro.
Il mistero dei tarocchi è uno spettacolo fai da te. Il pubblico comincia infatti a assistere alla piece dell'attore che rappresenta e racconta il suo personaggio. S'incontra così la prima carta, Il Bagatto, e si finisce, vagolando nei parchi, a propria discrezione, con Il Matto. Si tratta di un percorso personale narrativo itinerante, proprio come se si sfogliasse un mazzo di carte. Alla fine lo spettatore avrà in tasca le ventidue carte dei tarocchi, ma nel frattempo potrà stare fino a mezzanotte a godersi i parchi e perfino il menù dei tarocchi preparato nella caffetteria dei musei. Gli spettacoli cominciano alle 21.
L'evento fa parte del calendario di Urban Lab Summer Festival 2008 e è realizzato con i contributi di comune e regione.
«È un’occasione - ha detto Conte - per trascorrere una serata magica immersi in un contesto paesaggistico di straordinaria bellezza. A pochi passi dalla scogliera, passeggiando nei parchi storici di Nervi tra ville, rose e piante mediterranee si potrà assistere allo spettacolo del Teatro della Tosse, sostare per uno spuntino alla caffetteria e visitare le collezioni d'arte delle raccolte Frugone e della galleria d'Arte Moderna».
I tarocchi sono stati disegnati da Emanuele Luzzati. I costumi sono di Bruno Cereseto. Le carte sono interpretate da giovani attori, fra cui i sei selezionati lo scorso settembre per il progetto Facciamo Insieme Teatro, che a Nervi fanno il loro debutto sulle scene.