I partecipanti al droga party con Calissano si contraddicono e il pm li vuole interrogare

Piero Pizzillo

Svolta nell’inchiesta sulla drammatica vicenda in cui è rimasto coinvolto l’attore Paolo Calissano, nella cui abitazione di via Boselli, ad Albaro, è morta per un’overdose da cocaina la trentunenne ballerina brasiliana Ana Lucia Bazzerra, durante un droga party, al quale hanno preso parte altre tre persone (un benzinaio, un’amica di quest’ultimo, e un’altra ballerina). Considerato che gli invitati al festino a base di «droga sesso e alcool», conclusosi tragicamente, sono stati parchi di parole con gli inquirenti, per poi parlare a ruota libera davanti alle telecamere e con i cronisti della carta stampata, il pubblico ministero Silvio Franz ha deciso di convocarli nel luogo istituzionalmente più indicato, cioè in tribunale, perchè raccontino con fedeltà come si sono svolti i fatti. Gli investigatori sono convinti che non tutto quello che è stato detto corrisponda al vero. Per questo motivo il pm ha disposto per venerdì l’incidente probatorio. In altre parole, il benzinaio Alessio C. di 28 anni e le due ragazze saranno interrogati come testimoni o persone informate dei fatti. A sua richiesta potrà partecipare l’indagato Calissano.
Così, mentre gli uomini della squadra mobile diretta da Claudio Sanfilippo continuano a dare la caccia al pusher. La pista più accreditata resta quella del barista di un locale di Sampierdarena, che sino a poco tempo fa sarebbe stato il fornitore abituale di Calissano. Su questo argomento il pm Franz ha risposto: «Non parlo». E mentre prende consistenza la voce, smentita da Franz, dell’iscrizione nel registro degli indigati di uno dei partecipanti al festino, il pm si accinge a sentire il terzetto. Ileana Sanna, 25 anni, lap dancer del Sax di via Smirne, abitante a San Fruttuoso, nel corso della trasmissione televisiva di giovedì scorso «La vita in diretta» dichiarò: «I festini erano normali per Paolo: lui aveva sempre molta droga che offriva agli amici. La sua cocaina però, agiva sempre più delle altre. Non so perchè, forse era tagliata con qualcosa di strano. In quell’occasione io stessa mi ero sentita male». Affermazione pesante, su cui stanno lavorando gli inquirenti e soprattutto il tossicologo Lorenzelli. La ballerina, ha tra l’altro detto che quella notte era già a casa, quando Alessio andò a prenderla per portarla al droga party. «Erano le 5,30. Paolo ha aperto: era completamente nudo e già fatto di coca. Ana era sudata, stava male, abbiamo tirato un paio di strisce di coca». A quanto pare, Ileana e Alessio, avrebbero ricevuto dalla Rai 1500 euro cadauno.