I partiti della "Stalla": gli autori e i critici

Dopo la partenza tiepidina (uno stiracchiato 20 per cento) e la grandinata di stroncature per gli eccessi trash, domani si attende Un, due, tre... stalla! alla prova del nove. Il partito dei critici ha attecchito anche nel management Mediaset, mentre quello degli autori, Simona Ercolani in testa, sostiene che, dopo il kick off in gran parte ambientato in studio, con le ragazze dentro la fattoria tutto cambierà. Si spera. Intanto, gli ascolti della striscia di daytime (tra il 23 e il 25) sono confortanti. Auguri alla D'Urso, reduce da Circus.
Le sorti di La7 e Mtv Consumato l'abbandono di Tronchetti Provera a Telecom, che ne sarà di La7 e Mtv che i nuovi patron potrebbero considerare non più strategici? Saranno messi in vendita? I beninformati dicono che, paradossalmente, una piccola partecipazione azionaria di Mediaset potrebbe allungare la vita dei canali diretti da Campo Dell'Orto.
Toscani arruolato da Sky Sarà annunciato stamattina il passaggio del canale Music Box di Alessandro Giglio, direttore artistico Oliviero Toscani, sotto l’ombrello di Sky, con il trasferimento del segnale dal numero 821 al 717 del bouquet satellitare.
I poteri forti di Riotta Doppietta di scoop del direttore del Tg1 Gianni Riotta. Mercoledì ha intervistato il governatore di Bankitalia Mario Draghi e venerdì il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Quei geni di Blob Fulminante accostamento d’immagini nel Blob di venerdì, intitolato «Trashville». Al breve battibecco tra Maurizio Belpietro e Pino Belleri, ospiti di Matrix, sul famoso imboscamento delle foto di Sircana acquistate dal direttore di Oggi per 100mila euro e non pubblicate, gli autori di Raitre hanno fatto seguire la scenetta di un bambino che tentava ripetutamente di aprire un cassetto rigonfio di carte che il suo cane, un bulldog più ostinato di lui, richiudeva con il muso fino a provocarne il pianto. Capolavoro.
La curva di Che tempo che fa Domenica scorsa, puntata con ospiti i fratelli Taviani e Lucia Annunziata - non esattamente imperdibili - Che tempo che fa di Fabio Fazio ha chiuso alle 21.29, starring Luciana Littizzetto, con una punta di 8 milioni e mezzo di telespettatori e il 31 per cento di share.
Grasso Vs Angela Nell’ultimo Magazine vero «colpo secco» di Aldo Grasso a Piero Angela, considerato un paladino della tv intelligente. Stroncando l’ultimo libro del matematico Piergiorgio Odifreddi nel quale si dà di «letterali cretini» a coloro che credono nel cristianesimo, il principe dei critici tv ha ricordato che più volte gli è capitato «di scrivere che nelle sue divulgazioni Piero Angela non ha mai nominato Dio... Angela, come Odifreddi, crede che la cultura scientifica sia implicitamente superiore...». Ma, ha concluso Grasso, «siccome sono un cretino non sono mai stato preso in considerazione».