I perfettini a caccia del Superbowl

I Patriots squadra record: non hanno mai perso. Ma i Giants sognano l’impresa

da New York

Se fosse un film ci sarebbero tutti gli ingredienti per un finale imperfetto. Perché se una squadra vince sempre per un anno, se in otto stagioni si porta a casa quattro Super Bowl, se con fierezza è stata nominata e si è autonominata la “squadra perfetta”, un film come si deve la vedrebbe colpita e abbattuta nell’ultima grande battaglia. Anche perché i rivali che il 3 febbraio, a Glendale, in Arizona, contenderanno il Super Bowl XLII a quei perfettini dei New England Patriots sono i New York Giants; ovvero, l’unica squadra che gli ha veramente dato filo da torcere durante la stagione.
Nella finale dell’American football conference, i Patriots hanno battuto i San Diego Chargers per 21-12, centrando il 18° successo di un’annata sin qui immacolata: nessun passo falso tra regular season e play off. Nella National football Conference, i NY Giants sono stati capaci di andare a vincere 23-20 in casa dei Green Bay Packers di Brett Favre. Al caldo dell’Arizona, i Patriots cercheranno dunque di conquistare il quarto anello di campioni. Vanno in campo da favoriti, con l’obbligo di coronare una stagione che in caso di clamoroso ko passerà alla storia come una splendida incompiuta. I Giants però fanno paura: nell’ultima gara della regular season si sono arresi ai Patriots solo 38-35 dopo aver condotto di 12 punti. Resta il fatto che il finale imperfetto potrà esserci solo se riusciranno a fermare l’attacco da record dei rivali: Brady ha infatti chiuso la stagione regolare con 50 passaggi da touchdown e la squadra ha messo a segno 589 punti in 16 partite.