I piatti di Cracco e la voce di Elisa per vincere l'Expo

Il pianoforte e la voce di Paolo Conte, le note internazionali di
Elisa, le specialità proposte dallo chef stellato Carlo Cracco. Milano
sfodera gli assi per conquistare i 140 membri del Bureau

Il pianoforte e la voce di Paolo Conte, le note internazionali di Elisa, le specialità proposte dallo chef stellato Carlo Cracco. Milano sfodera gli assi per conquistare i 140 membri del Bureau international des expositions che lunedì prossimo a Parigi sceglieranno la sede dell’Expo 2015. Ultimi giorni dunque per convincere gli indecisi: da oggi al 31 marzo il sindaco Letizia Moratti e il mondo imprenditoriale che sostiene la candidatura milanese contro Smirne sarà al completo nella capitale francese per incontri finali con i delegati. Della «spedizione» fa parte anche Diana Bracco, presidente di Assolombarda che è supporter di Milano come numerose aziende, da Edison a Telecom, Eni, Alfa Romeo, Intesa Sanpaolo. In programma oggi visita al museo del Louvre per l’evento «Arte e musica italiana» - «cicerone» sarà Vittorio Sgarbi - e una cena tutta lombarda col sottofondo musicale di Paolo Conte, Venerdì serata alla Defense con la cucina di Carlo Cracco. Domenica gran finale all’Opéra Garnier con «Italian Lifestyle» e la voce di Elisa.